pixel

La differenza sta tutta nei posti da vedere: visitare Capri e Anacapri

Capri e Anacapri differenza

 

Nome molto simile. Stessa isola. E si trovano anche a poca distanza l’uno dall’altro. In realtà, Capri e Anacapri sono i due soli comuni in cui è diviso il territorio dell’isola di Capri. Le differenze? Sono, essenzialmente, nei posti che è possibile vedere partendo da questi centri abitati.

 

Capri

È il principale comune dell’isola, dove attraccato i traghetti. Sicuramente avrete sentito parlare della celebre piazzetta di Capri: ecco, si trova qui. Partendo da questo comune, è possibile scoprire alcuni dei posti più belli dell’isola, come:

  • Marina piccola;
  • Marina grande;
  • I faraglioni;
  • I giardini di Augusto;
  • Villa Jovis;
  • Il salto di Tiberio.

 

Anacapri

Si tratta del secondo comune dell’isola. Un giro per le piccole e pittoresche stradine del suo centro storico è immancabile: perdersi nell’intrico di vicoletti e piazzette è il modo migliore per respirare l’atmosfera più autentica di Anacapri. Senza dimenticare di visitare la chiesa di Santa Sofia e la Casa Rossa (una villa dipinta in rosso pompeiano).

Completato il giro del centro storico, nei pressi di Anacapri ci sono:

  • Il monte Solaro;
  • Villa San Michele;
  • Il Parco filosofico;
  • La Grotta azzurra.

 

Come già detto, i due comuni dell’isola di Capri sono molto vicini. Per arrivare dall’uno all’altro, potete:

  • Ricorrere al servizio di autobus che collega Capri e Anacapri;
  • Cimentarvi nella spettacolare (ma alquanto faticosa) salita della Scala fenicia, una lunga e ripida scalinata di circa due chilometri e più di novecento scalini che, inerpicandosi su un costone roccioso, collega Marina Grande e Anacapri.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/jarodcarruthers