pixel

Le carrozzelle di Ischia: per un giro che più suggestivo non si può

le carrozzelle di Ischia

 

Ci sono tanti modi per muoversi a Ischia e scoprire una delle isole più belle del Mar Tirreno: auto, taxi, scooter. Adesso, date un’occhiata alla foto in alto. Dove è immortalata una delle cosiddette “carrozzelle”. Ovvero, il modo più suggestivo e pittoresco per girare tra le stradine dei tanti centri abitati di questa ambita destinazione.

  • Cosa sono. A volte, ci si riferisce a esse anche con il nome di micro-taxi. E, in effetti, assolvono una funzione molto simile, anche se meno costosa e molto più caratteristica. Negli anni ’50, a Ischia si ebbe un’idea, a suo modo geniale: prendere un Ape Piaggio, aprire la parte posteriore e abbellirla in modi tanto fantasiosi quanto colorati. Ecco nate le carrozzelle. Non è raro trovarne di addobbate con pon pon, campanellini, corni rossi (un po’ di scaramanzia non guasta mai) e immagini sacre, tutto mescolato insieme.
  • Dove trovarle. Sull’isola di Ischia, le carrozzelle sono un’autentica istituzione. Si possono trovare, praticamente, dovunque, soprattutto nelle piazze e nelle strade dei principali centri abitati dell’isola, come il comune di Ischia, Forio e Lacco Ameno. Gli autisti offrono il servizio a un prezzo ragionevole. Se sarete fortunati, vi farà anche da cicerone, raccontandovi aneddoti, curiosità e, magari, qualche affascinante leggenda.
  • Perché concedersi un giro. Per rispondere a questa domanda, basterebbe dire che, da tutti i visitatori, un giro nelle carrozzelle è considerato una delle cose da fare assolutamente durante una vacanza a Ischia. Però, ci sarebbe anche un altro motivo: riuscite a immaginare la sensazione di ammirare i panorami più belli dell’isola godendovi tutta la fresca brezza che spira dal mare?

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/9084427@N07