pixel

Coniglio all’ischitana: la ricetta di una specialità da assaggiare durante una vacanza su quest’isola

coniglio all’ischitana ricetta

La cucina di Ischia è ricca di profumi, sapori e specialità da assaggiare. Ma c’è una ricetta che dovete obbligatoriamente provare durante una vacanza su quest’isola: stiamo parlando del coniglio all’ischitana. E questa è la ricetta.

 

Ingredienti:

  • 1 coniglio (dal peso di circa un chilo e mezzo);
  • Prezzemolo (poco);
  • 250 grammi di pomodorini, meglio se campani;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • Sale;
  • Pepe
  • Peperoncino;
  • Olio extravergine di oliva;
  • Timo;
  • Maggiorana.

Questi sono gli ingredienti caratteristici e immancabili di qualunque preparazione del coniglio all’ischitana. Ricetta di cui è possibile, comunque, anche trovare diverse varianti.

 

Preparazione:

  1. Tagliate il coniglio in pezzi di medio-piccole dimensioni, facendo però attenzione a non rovinare la polpa.
  2. Lavate con cura i pezzi di coniglio sotto l’acqua corrente.
  3. Fate scolare i pezzi di carne. Potete utilizzare, per questa parte, un comune scolapasta.
  4. Prendete un tegame, abbastanza ampio da contenere tutti i pezzi di coniglio, e metteteci dentro due cucchiai di olio extravergine di oliva.
  5. Quando l’olio è ben caldo, aggiungete nel tegame gli spicchi d’aglio e fateli rosolare (ma non bruciare, quindi fate molta attenzione).
  6. Aggiungete il coniglio, girando i singoli pezzi finché il colore della carne non è diventato dorato, e togliete l’aglio. In questa fase, coprite il tegame con un coperchio.
  7. Quando la carne è diventata dorata, aggiungete un bicchiere di vino bianco e fatelo sfumare sempre coprendo il tegame con un coperchio.
  8. Lavate e asciugate i pomodorini. Tagliateli in quattro parti.
  9. Una volta che il vino è sfumato, aggiungete i pomodorini, un po’ di sale e un po’ di pepe (sulle quantità, regolatevi a piacimento ma senza esagerare).
  10. Coprite nuovamente il tegame con la pentola e fate cuocere per un’ora circa. Controllate di frequente il grado di cottura.
  11. Un piccolo segreto. Prestate attenzione al sughetto che si viene a creare. Se vi rendete conto che si sta riducendo troppo e il coniglio non è ancora cotto a puntino, aggiungete un po’ di acqua tiepida.
  12. Lavate, asciugate e triturate il prezzemolo. Aggiungetelo poco prima della fine della cottura insieme a timo e maggiorana.
  13. Fate cuocere il tutto per qualche minuto ancora.

Non resta che servire.

 

Adesso, avete due possibilità. La prima è mettere alla prova le vostre doti culinarie e cimentarvi nella preparazione di questa tipica ricetta ischitana. Ma il coniglio preparato nel suo luogo d’origine avrà sempre e comunque un altro sapore.

E qui c’è la seconda possibilità che avete a disposizione: prenotare un traghetto per Ischia e assaggiare il coniglio all’ischitana direttamente nella sua “patria”.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/boris