pixel

Il Fungo di Lacco Ameno, Ischia: 3 curiosità su uno dei simboli dell’isola

il Fungo di Ischia

 

È davvero bella, l’isola di Ischia. Tanto che non basterebbe una sola vacanza per vederla tutta. E tra i tanti luoghi da scoprire, c’è uno dei piccoli simboli dell’isola nonché uno dei posti più caratteristici. Stiamo parlando del cosiddetto Fungo di Ischia.

  1. Cos’è. Si trova in mezzo al mare, ai margini di una piccola scogliera. È, in pratica, uno scoglio di tufo verde alto dieci metri circa. Secoli fa, fu eruttato dalla bocca del monte Epomeo. Cadendo in mare, si è raffreddato. Nel tempo, il vento e il mare hanno fatto il resto, donandogli la sua peculiare forma.
  2. Dove si trova. A Lacco Ameno, uno dei comuni dell’isola di Ischia. Il paese sorge in un anfiteatro naturale che si affaccia direttamente sul mare. Tra le cose da vedere bisogna citare la Torre del municipio, la basilica di Santa Restituta, la parrocchia di Santa Maria delle Grazie, il museo e gli scavi di Santa Restituta.
  3. La leggenda. Il Fungo di Lacco Ameno sarebbe un dono della Madre Terra. Due giovani decisero di fuggire, di prendere il mare per coronare il loro sogno d’amore. Però la loro fuga ebbe un esito tragico proprio in quel mare. Allora la Madre Terra pose un tumulo in memoria dell’amore di quei due giovani.

Il Fungo, come già detto, è uno dei simboli dell’isola. Ma non il solo. E per scoprire questa splendida destinazione nel golfo di Napoli c’è una cosa molto semplice da fare: prenotare il viaggio in traghetto per Ischia.

 

Fonte immagine: Di Vito Calise – Own (self photographed), Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=30389693