pixel

Vacanza tra mare e cultura: i 5 musei di Ischia da non perdere

Ischia musei

Tra spiagge da sogno, terme e pittoreschi centri abitati affacciati su scorci mozzafiato, Ischia è in grado di farvi fare una sorta di viaggio indietro nel tempo, alla scoperta della storia e delle tradizioni dell’isola. Viaggio che potrete compiere visitando questi cinque musei.

  1. Museo archeologico di Pithecusae. È qui che si trova la celebre coppa di Nestore, forse il reperto archeologico più prestigioso conservato nei musei di Ischia. Nel Museo archeologico di Pithecusae, che si trova a Lacco Ameno, sono conservati reperti come vasi, terrecotte e utensili usati nella vita quotidiana che raccontano la storia dell’antica Pithecusa, centro abitato greco fondato sulle coste di Ischia nell’VIII secolo a.C.
  2. Museo del mare. Si trova a Ischia Ponte, non distante dal celebre Castello Aragonese. Ospitato in un palazzo risalente al Settecento, rappresenta un po’ il simbolo della cultura marinara dell’isola. Entrare nel Museo del mare sarà come fare un viaggio tra antiche usanze, modellini di nave, strumenti che si usano per la navigazione.
  3. Casa museo. Graziella è la protagonista dell’omonimo romanzo scritto ad Alphonse de Lamartine e pubblicato nel 1852. Sembra che lo scrittore francese, per creare questo personaggio, si sia ispirato a una ragazza ischitana realmente esistita e della quale s’innamorò. Oggi, è possibile rivivere questa struggente storia visitando il museo che viene comunemente chiamato casa di Graziella, il cui corredo è datato tra il 1800 e il 1900.
  4. Museo civico del Torrione. Si trova nel comune di Forio ed è uno dei musei più importanti dell’isola, destinazione che rientra in diversi itinerari turistici per visitare Ischia. Al primo piano si allestiscono mostre ed esibizioni di artisti locali e non, mentre al secondo piano c’è la mostra permanente del pittore, scultore e poeta Giovanni Maltese.
  5. Museo di Santa Restituta. A Lacco Ameno, il museo nacque agli inizi degli anni Cinquanta, quando dei lavori di ristrutturazione alla basilica di Santa Restituta portarono alla luce i resti di una cripta paleocristiana. I successivi lavori di scavo permisero di recuperare vasi e altri reperti che furono ospitati nel museo dedicato alla santa.

Ecco come dare qual tocco di cultura in più alla vostra prossima vacanza su quest’isola del Golfo di Napoli. E ora non vi resta che prenotare un posto su uno dei traghetti per Ischia.

 

Fonte immagine: Di Picture: Marcus Cyron – Picture: Marcus Cyron, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=68129777