pixel

Ischia: 5 itinerari per scoprire l’isola a piedi

Ischia a piedi

La natura spettacolare, le spiagge da sogno, i pittoreschi centri abitati e i panorami mozzafiato sono i motivi principali che vi hanno fatto scegliere Ischia come meta della prossima vacanza. Una vacanza che volete trascorrere, principalmente, muovendovi a piedi. Ecco, allora, quali sono gli itinerari da seguire.

 

1. Monte Epomeo

Con i suoi 789 metri sul livello del mare, rappresenta la cima più alta di Ischia. Il motivo principale per arrivare sul Monte Epomeo? È presto detto: da lassù, potrete ammirare un panorama impareggiabile che comprende Procida, Napoli e, in lontananza, perfino Capri. Diversi sentieri attraversano il monte, che è facilmente raggiungibile da alcuni dei principali comuni dell’isola, come Casamicciola Terme e Lacco Ameno.

 

2. Il bosco della Maddalena

Il vero cuore di Ischia verde. Questo bosco, in origine, era un cratere. Oggi, è un grande polmone verde che si estende per 44 ettari. Castagni, querce, lecci e pini saranno i vostri compagni lungo questa piacevole passeggiata. I due centri abitati più vicini al bosco sono il comune di Ischia e e il comune di Casamicciola Terme.

 

3. L’isola aragonese

Questo itinerario rientra tra i più affascinanti per scoprire l’isola. La dinastia aragonese, infatti, cominciò e terminò proprio a Ischia. Durato per poco più di mezzo secolo, il periodo aragonese ha lasciato diverse e inestimabili testimonianze come il Castello aragonese (uno dei più bei posti di Ischia) e la cattedrale di Santa Maria Assunta. Da scoprire seguendo l’itinerario di Ischia aragonese.

 

4. Borgo di Sant’Angelo

Cinque tappe, per l’esattezza via Sant’Angelo, chiesa di San Michele Arcangelo, porticciolo e la piazza, spiaggia e isolotto, compongono l’itinerario che vi porterà alla volta di Borgo Sant’Angelo, passeggiando tra antiche stradine, piazzette e vicoli.

 

5. Le leggende

L’ultimo degli itinerari che vi suggeriamo per scoprire l’isola di Ischia a piedi è anche il più particolare. Perché ci sono diverse leggende che hanno questa destinazione come ambientazione. In un certo senso, camminando verso la torre di Guevara o visitando i sotterranei del Castello Aragonese, potrete verificare se queste leggende hanno anche un fondo di verità.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/rolleh