Come muoversi durante una vacanza a Capri: ci sono 7 possibilità

  • pubblicato: 24 maggio 2016
  • categoria: News e Info
  • tag:

come muoversi capri

Si sa: a Capri le cose da vedere sono davvero tante. Del resto, deve esserci un buon motivo se quest’isola è scelta, ogni anno, da tantissimi turisti come meta di vacanza. Voi non sarete da meno e avete già stilato il vostro personalissimo itinerario. Ma adesso il dubbio è: come muoversi a Capri?

Un dubbio non di poco conto. Perché, di solito da metà marzo e fino ai primi giorni di novembre, solo i residenti possono avere un’auto o un motorino intestati (per maggiori informazioni, si rimanda al sito ufficiale del comune di Capri, Cittadicapri.it, e al sito ufficiale del comune di Anacapri, Comunedianacapri.it).

 

Come arrivare a Capri

Per arrivare a Capri, potete scegliere tra aereo, treno e auto (o moto). In tutti i casi, dovrete poi prendere un traghetto o un aliscafo che vi porterà sull’isola.

Questi sono i principali porti turistici dai quali partono traghetti e aliscafi diretti a Capri:

  • Napoli
  • Sorrento
  • Amalfi
  • Salerno
  • Castellammare di Stabia
  • Positano
  • Ischia

Gli orari di partenza sono distribuiti in modo da garantire il collegamento durante tutto l’arco della giornata.

 

1. Funicolare

A detta di molti, questo è il modo più piacevole e, per certi versi, “pittoresco” di muoversi sull’isola. La funicolare parte dal porto di Marina grande e in circa quindici minuti vi porterà fino alla piazzetta del comune di Capri. Le partenze sono previste ogni quarto d’ora circa. Il costo del biglietto è di 1 euro e 80 centesimi a corsa.

 

2. Autobus

Gli autobus a Capri sono piccoli, una decina di posti a sedere al massimo. Le corse partono ogni quindici-venti minuti. Quindi, anche quanto in estate c’è molta folla, non vi capiterà mai di dover aspettare per troppo tempo.

Gli autobus collegano le principali zone dell’isola: Capri (il terminal si trova in piazza Martiri d’Ungheria), Anacapri (il terminal si trova in piazza della Pace), Marina piccola, Marina grande, faro di punta Carena, Grotta azzurra.

 

3. Scooter

Non potete portare il vostro scooter a Capri ma nessuno vi vieta di noleggiarne uno una volta che sarete arrivati sull’isola. Visto che a Capri le stradine sono spesso molto strette e abbastanza tortuose, specialmente lungo la costa (ricordatevene quando vorrete vedere le spiagge più belle dell’isola), ecco che lo scooter diventa il mezzo di locomozione più apprezzato. Ci sono noleggi di scooter a Marina grande, a Capri e ad Anacapri.

 

4. Seggiovia del monte Solaro

Si tratta del modo più comodo e pratico per arrivare da piazza Vittoria ad Anacapri. Il tragitto dura meno di un quarto d’ora e lo farete ammirando l’azzurro del cielo e il blu del mare. La cima del monte Solaro si trova a 589 metri sul livello del mare: abbraccerete tutta Capri con lo sguardo.

 

5. Barca

Nel porto del comune di Capri potrete noleggiare canoe, gommoni, gozzi sorrentini e motoscafi, sia con sia senza marinaio/guida/istruttore. Così sarete liberi di scoprire l’isola via mare, fermandovi nei pressi delle spiagge e delle grotte più belle (sicuramente conoscerete la celebre Grotta azzurra).

Una soluzione più economica per muoversi via mare è rappresentata dai tour organizzati. Uno dei più gettonati è il giro dell’isola di Capri in barca, con immancabile sosta alla Grotta azzurra: per fare tutto il giro ci vogliono circa due ore. Anche in questo caso, sul porto di Capri troverete tutte le informazioni.

 

6. Taxi

Sostano al porto o nei luoghi centrali dell’isola ma possono essere fermati in strada oppure prenotati telefonicamente. I tassisti sono a disposizione sia per tratte singole (come dal porto a Capri ad Anacapri) sia per il giro dell’isola: nel primo caso, la tariffa è stabilita unicamente dal tassametro; nel secondo caso, la tariffa è contrattabile.

 

7. Piedi

E per muoversi a Capri a piedi? È un’ottima soluzione se vi piace camminare e se, in occasione di questa vacanza, resterete in una zona relativamente ristretta: Capri, Anacapri, Marina gande, Marina piccola.

La strada che porta da Capri ad Anacapri è tutta in salita e ci vuole circa un’ora, ma la scala Fenicia vi ripagherà con un panorama mozzafiato.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/raphaelchekroun