pixel

Trascorrere 3 giorni a Capri. In occasione del ponte del 2 giugno 2017

ponte del 2 giugno 2017 a Capri

 

Vi consigliamo di partire la sera di giovedì 1 giugno. In questo modo, avrete tre giorni pieni per vedere una delle isole più belle del Mediterraneo. Come avrete capito, stiamo parlando di Capri. E questo itinerario vi permetterà di trascorrere un indimenticabile ponte del 2 giugno 2017.

 

2 giugno (venerdì): comune di Capri

È qui che attraccano i traghetti e gli aliscafi per Capri, ed è qui che comincerà il vostro ponte del 2 giugno 2017. Partendo dal comune di Capri, il principale centro abitato, avrete la possibilità, in un giorno, di vedere alcuni dei posti più belli dell’intera isola.

Questi, per la precisione:

  • Marina Grande;
  • Piazzetta di Capri;
  • Certosa di San Giacomo;
  • Marina Piccola;
  • Giardini di Augusto;
  • Faraglioni;
  • Villa Jovis;
  • Salto di Tiberio.

Camminerete per tutta la giornata. Vi può essere utile sapere dove mangiare a Capri spendendo poco? Le soluzioni a vostra disposizione sono diverse.

 

3 giugno (sabato): comune di Anacapri

Anacapri è il secondo comune dell’isola per importanza. Come per il giorno precedente, anche in questo caso i posti da vedere non mancano di certo. Trascorrerete, quindi, la seconda giornata ammirando:

  • Chiesa di Santa Sofia;
  • Castello Barbarossa;
  • Villa San Michele;
  • Monte Solaro;
  • Parco Filosofico;
  • Punta Carena.

Se siete particolarmente intraprendenti (e sportivi), per arrivare dal comune di Capri ad Anacapri c’è un modo molto particolare, altrettanto suggestivo ma molto impegnativo: stiamo parlando dei quasi mille gradini della Scala Fenicia.

 

4 giugno (domenica): le grotte

Per l’ultimo giorno di questo ponte del 2 giugno 2017, tornate nuovamente nel comune di Capri, per l’esattezza nel porto di Marina Grande. Da qui, ogni giorno partono diverse escursioni in barca che vi porteranno a visitare le grotte più belle di Capri, ovviamente con sosta e bagno: alcune delle più celebri sono la leggendaria Grotta azzurra e la Grotta bianca.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/teachalisa