pixel

Le spiagge di Procida meno conosciute: 3 posti da scoprire

Procida spiagge meno conosciute

Le più belle spiagge di Procida, sicuramente, le conoscete (se così non fosse, vi basta cliccare sul link precedente per poterle scoprire). Ma non sono certamente le uniche. Perché a Procida ci sono anche diverse spiagge meno conosciute ma altrettanto meritevoli di una visita. Come queste tre.

  1. Spiaggetta degli Innamorati. Si trova a poca distanza dalla spiaggia di Pozzo Vecchio (diventata celebre, oltre per la sua bellezza, perché è uno dei posti di Procida dove è stato girato Il postino). La spiaggia degli Innamorati è piccola ed è sovrastata da un’alta parete rocciosa. Il mare è cristallino, semplicemente incantevole. Incantevole proprio come il panorama che si può ammirare al tramonto. Dalla spiaggia di Pozzo Vecchio, c’è un breve sentiero che porta verso questa piccola e appartata spiaggetta.
  2. Spiaggia del Cannone. Bisogna fare una precisazione. Partendo da Marina Grande, si può arrivare senza alcun problema a piedi alla spiaggia della Silurenza. Si tratta di una spiaggia di sabbia particolarmente adatta per chi sta trascorrendo una vacanza con i bambini, visti i numerosi servizi che offre. Qui, c’è uno scoglio chiamato “scoglio del cannone” perché, al suo interno, c’è un cannone impiantato (dallo scoglio si possono anche fare i tuffi). Ebbene, spesso ci si riferisce a questo tratto di costa come alla spiaggia del Cannone.
  3. Spiaggia della Croce. Infine, bisogna citare la piccola spiaggetta della Croce. Si trova a poca distanza dalla spiaggia della Lingua, per raggiungerla vi basterà oltrepassare la stradina. Arriverete così in un posto molto tranquillo, dove potrete godervi qualche ora del più assoluto relax: un autentico sogno.

Ecco tre spiagge meno conosciute che vi faranno apprezzare ancora di più il mare, il sole e la costa dell’isola che avete scelto come destinazione delle vostre prossime vacanze. E ora non vi resta che prenotare il viaggio in traghetto per Procida.

 

Fonte immagine: Wikipedia.org