pixel

Le 11 cose da vedere a Sorrento in un giorno: tra natura e cultura

cosa vedere a sorrento in un giorno

State per intraprendere il viaggio che avete sempre desiderato: un tour della costiera sorrentina. E, ovviamente, avete in programma di trascorrere una giornata a Sorrento. Vi state chiedendo cosa c’è da vedere in un giorno? Nelle poche ore che avete a disposizione, ci sono 11 attrazioni che non dovete perdere.

  1. Piazza Tasso. Prende il nome dal celebre scrittore Torquato Tasso ed è il punto di partenza di questo itinerario. Sempre molto frequentata, qui ci sono diversi bar e ristorantini.
  2. Corso Italia. È una delle strade più frequentate di Sorrento. Abbastanza ampia, anche qui ci sono bar, ristoranti e boutique. Di sera, diventa isola pedonale e gli abitanti di Sorrento passeggiano chiacchierando o gustando un gelato.
  3. Via San Cesareo. Avete presente quelle stradine strette ma suggestive, dove respirare l’atmosfera più tipica di una determinata località? Ecco, questa è via San Cesareo. Dove si trovano alcuni dei migliori laboratori di liquori artigianali. Non c’è bisogno di dire che la specialità è il limoncello.
  4. Museo Correale di Terranova. Da più di un secolo, questa villa ospita un prezioso museo che custodisce reperti greci e romani, maioliche, ceramiche, quadri di grandi artisti (come Peter Paul Rubens, Abel Grimmer, Giovan Battista Ruoppolo) e opere di Torquato Tasso (che nacque a Sorrento l’11 marzo 1544).
  5. Museo bottega della tarsia lignea. Situato nel palazzo Pomarici Santomasi, ospita un’inestimabile collezione di opere d’artigianato sorrentino realizzate tra il Quattrocento e l’Ottocento.
  6. Il chiostro di San Francesco. Si trova nelle vicinanze della villa comunale ed è un perfetto esempio di fusione di stili architettonici diversi. Ricco di fiori e alberi, passeggiando sotto gli archi del chiostro si può provare una sensazione di pace assoluta. In estate, diventa location d’eccezione per convegni, mostre e concerti.
  7. Basilica di Sant’Antonino. Vicino al chiostro di San Francesco c’è un edificio religioso che presenta elementi architettonici barocchi e romanici. Nella basilica sono conservate le spoglie di Sant’Antonino, patrono della città. Nella chiesa ci sono le ossa di una balena: vuole la leggenda che Sant’Antonino abbia salvato un bambino inghiottito proprio da tale balena.
  8. Duomo di Sorrento. La cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo sorge nel centro storico di Sorrento. Costruita sui resti di un antico tempio greco, è in stile barocco e neogotico.
  9. Marina Grande. È l’antico borgo marinaro di Sorrento e conserva ancora intatto il suo fascino. C’è una piccola spiaggetta dove rilassarsi un po’. Inoltre ci sono molti ristorantini dove assaggiare le specialità culinarie del posto.
  10. Villa comunale. La sua caratteristica peculiare è essere, letteralmente, a strapiombo sul mare. Da qui è possibile abbracciare con lo sguardo tutto il Golfo di Napoli.
  11. Il vallone dei mulini. Uno dei luoghi più spettacolari di Sorrento. È una piccola valle che si apre lungo la costiera sorrentina e si trova nelle vicinanze di piazza Tasso. È visibile dall’alto e deve il suo nome alla presenza di un antico mulino.

Ecco cosa vedere a Sorrento in un giorno. Adesso che avete l’itinerario, non vi resta che prenotare il viaggio in traghetto.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/sedriks