pixel

Un itinerario per visitare Ischia in 3 giorni: tra spiagge, castelli e terme

visitare Ischia in tre giorni

 

State cercando un’idea per trascorrere un piacevole weekend (poco importa che sia in estate o in inverno). Oppure, siete in vacanza dalle parti di Napoli e vi hanno parlato un gran bene di questa isola. In entrambi i casi, è possibile visitare Ischia in tre giorni scoprendo una delle isole più belle del Mar Tirreno.

Vi basterà, semplicemente, seguire questi consigli:

 

1° giorno: Ischia aragonese

S’inizia con una curiosità: la storia della dinastia aragonese cominciò e finì a Ischia. In poco più di mezzo secolo, dal 1443 al 1502, tale dinastia lasciò delle inestimabili testimonianze sull’isola. Testimonianze che è possibile riscoprire grazie alle quattro tappe dell’itinerario di Ischia aragonese:

  • Castello Aragonese;
  • cattedrale di Santa Maria Assunta;
  • Lacco Ameno;
  • monte Epomeo.

Si tratta di un itinerario abbastanza impegnativo ma comunque fattibile in un giorno. In particolare, cercate di ritagliarvi tutto il tempo necessario per visitare il Castello Aragonese: il simbolo dell’isola di Ischia riserva chiese, cripte, fortificazioni e panorami mozzafiato.

 

2° giorno: natura e spiagge

  • Mattina. A Forio si trovano alcune delle spiagge più belle di Ischia: a titolo di esempio si possono citare San Francesco, Cava dell’Isola, Sorgeto, spiaggia della Chiaia. Farete il bagno in un mare da favola, e comunque ammirerete degli scorci semplicemente indimenticabili anche in pieno inverno.
  • Pomeriggio. Il bosco della Maddalena è, nel vero senso della parola, il polmone verde di Ischia. In origine era un cratere e fa tuttora parte del complesso vulcanico di monte Rotaro. Castagni, querce, lecci e pini coprono una superficie di 44 ettari. Sono diversi i sentieri tematici che attraversano il bosco.

 

3° giorno: i panorami

I ricordi sono, a detta di molti, la parte migliore di una vacanza. Alcuni dei punti panoramici più belli di Ischia, come il Castello Aragonese e il monte Epomeo, li avete già visti. Quindi, prima di tornare a casa, restano ancora da scoprire:

  • giardini di Ravino;
  • punta Imperatore;
  • punta Caruso;
  • chiesa di Santa Maria del Soccorso;
  • Serrara Fontana.

 

E ora che avete il giusto itinerario, non vi resta che prenotare il viaggio in traghetto o in aliscafo per Ischia.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/vinci71