I suoni degli Dèi sulla Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana è celebre in tutto il mondo per la bellezza delle sue ripide scogliere, per la sua costa frastagliata ricca di spiaggette e per i coloratissimi villaggi di pescatori incastonati tra i suoi rilievi. Vi troviamo splendide ville, rigogliosi vigneti terrazzati e limoneti a picco sul mare. Da sempre questo luogo ha ispirato musicisti di tutto il mondo. Il legame tra la Costiera Amalfitana è la musica è molto forte e sono tante le iniziative che lo dimostrano. Tra queste “I suoni degli Déi” una serie di eventi gratuiti incentrati su musica, trekking e rispetto per l’ambiente.

“I suoni degli Dèi” sulla Costiera Amalfitana:

 

I Suoni degli Dèi, l’iniziativa arriva alla 15a edizione

Il 4 maggio a Praiano ha avuto inizio “I Suoni degli Dèi – concerti sul Sentiero degli Dèi”. L’evento, giunto alla sua 15° edizione, unisce musica, trekking e impegno per l’ambiente. Anche quest’anno troviamo in programma un’interessante serie di concerti di musica classica e contemporanea, eseguiti in alcuni dei luoghi più suggestivi della Costiera Amalfitana come i Monti Lattari, o il sagrato della chiesa di Santa Maria a Castro, o in antiche abitazioni rupestri. In questo contesto sono state programmate diverse escursioni a piedi che partono da Praiano, Agerola e Positano fino al Sentiero degli Dèi, un vero e proprio teatro naturale che offre una vista spettacolare, che va da Punta Campanella fino all’Isola di Capri.

L’iniziativa è nata nel 2008 da un’idea e dall’azione dell’Associazione Pelagos, da anni impegnata in eventi di promozione culturale e turistica a Praiano. L’appuntamento negli anni ha richiamato turisti, appassionati di musica e curiosi provenienti da tutta Italia e da tutto il mondo. Sono stati eseguiti brani di compositori del calibro di Bach, Beethoven, Bibier, Bizet, Bottesini, Joplin, Offenbach, Ravel, Šostakovič, Telemann e Vivaldi. Si sono esibiti grandi musicisti, che hanno suonato arpe celtiche, bandura, chitarre, clarinetti, contrabbassi, corni, euphonium, fagotti, flauti, ottavini e violini, il tutto immersi nella natura, a 600 m sopra il livello del mare. L’offerta musicale de “I Suoni degli Dèi” ha conquistato gli escursionisti, i più raffinati intenditori di musica classica, e non solo. In tanti hanno apprezzato l’accostamento tra la musica classica e le bellezze della natura. È molto suggestivo, difatti, scalare una falesia o percorrere un sentiero impervio, udendo le note della musica fondersi con i suoni della natura.

 

L’ecosostenibilità al primo posto

Uno degli scopi dell’iniziativa è quello di portare l’attenzione sulla salvaguardia degli ambienti naturali locali. L’attenzione all’impatto ecologico dell’evento stesso è massima. I partecipanti che assistono alle esibizioni possono poggiarsi sulle rocce, o sedere a terra, sempre nel massimo rispetto della natura e di chi la abita. L’evento ha ricevuto il patrocinio del Distretto Turistico Costa d’Amalfi e di Legambiente Costa d’Amalfi.

 

Il Programma de “I Suoni degli Dèi”

“I Suoni degli Dèi” quest’anno propone ai suoi ospiti un’edizione particolarmente ricca. Per la serie “I Suoni degli Dèi – Concerti sul Sentiero degli Dèi” nei mesi di maggio, di settembre e di ottobre, ogni mercoledì si terranno concerti di musica classica sulla piazzetta della Chiesa di Santa Maria a Castro – San Domenico e sul Sentiero degli Dei. Un altro filone è quello de “I Suoni degli Dèi – Notti di Luna piena”, che prevede concerti di musica classica sotto la luna, in programma il 13 luglio e il 12 agosto, sempre presso la piazzetta della Chiesa di Santa Maria a Castro – San Domenico e sul Sentiero degli Dei.
Il terzo e ultimo filone della manifestazione, “I Suoni degli Dei – Grotte incantate” si terrà a settembre. Questo comprende una nuotata e un concerto in grotta marina, la Grotta di Suppraiano.

La maggior parte dei percorsi parte da Praiano. I tracciati sono facili o di difficoltà media, con un dislivello che va da 350 slm a 600 slm e una durata di cammino che va da 1 a 3 ore. Si consiglia ai partecipanti di indossare scarpe da trekking e un abbigliamento comodo, adatto alle temperature stagionali. Si suggerisce, inoltre, di portare con sé acqua da bere. Il sentiero potrà essere raggiunto anche con un servizio navetta che parte alle 9.30 da Amalfi. Scopri come arrivare ad Amalfi via mare nel modo più conveniente con il comparatore di Traghetti per il Golfo di Napoli.

Nel caso il maltempo ostacoli l’esibizione, il concerto si svolgerà in una sede alternativa, che verrà prontamente comunicata.

Photo Credits:
Foto di Jack45 per Wikimedia

Articoli correlati

18 Dicembre 2023

Eventi e Feste

Gli eventi internazionali ospitati durante l’inverno nelle isole del Golfo di Napoli

22 Agosto 2022

Eventi e Feste

A Sorrento il Global Youth Tourism Summit dell’UNWTO

8 Agosto 2022

Eventi e Feste

Torna l’Amalfi Summer Fest

Prenota su TraghettiPer e viaggia in traghetto al miglior prezzo

Metodi di pagamento
Certificazioni