Tour della penisola sorrentina in moto

Sole, mare, temperature gradevoli e miti tutto l’anno: cosa c’è di meglio che visitare la penisola sorrentina in moto? Questa strada, lunga circa 28 km, è uno dei percorsi più amato dai viaggiatori che cercano avventure on the road. I paesaggi tipici del Mediterraneo scorrono uno dopo l’altro per incantare lo sguardo, attraverso i tanti punti panoramici, i borghi, le scogliere e le spiagge di questo territorio, delineato dalla strada statale SS145.
Per organizzare al meglio il tour, si può cominciare da Castellammare di Stabia, scalo importante per tutti i traghetti da e per il Golfo di Napoli.

Tour della penisola sorrentina in moto:

 

Da Castellammare di Stabia a Vico Equense

Il tour in moto attraverso la penisola sorrentina comincia da Castellammare di Stabia, con le sue ville di lusso di epoca romana sepolte dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. La corte dei d’Angiò vi installò una residenza, che divenne il Palazzo reale di Quisisana, una grande villa immersa nei boschi e residenza estiva dei regnanti in età borbonica.
Da Castellammare di Stabia ci si muove verso lungo la SS145 fino a Vico Equense, che ospita la celebre ex-cattedrale di Santa Maria Annunziata, affacciata sul meraviglioso mare delle coste campane. Qui, una visita al Castello Giusso, costruito nel XIII secolo su ordine di Carlo II D’Angiò, è d’obbligo, oltre ad una sosta nei locali e nelle botteghe del posto che rappresentano la grande tradizione artigianale e culinaria del paese. Qui si può assaggiare il famoso provolone del Monaco.

Sorrento e Punta Campanella

Sorrento ti accoglierà con i suoi paesaggi meravigliosi. Una passeggiata a piedi tra le strade della cittadina a Piazza Lauro, lungo il Corso Italia fino ad arrivare a Piazza Tasso, la piazza centrale di Sorrento. Lungo il viale Enrico Caruso c’è un belvedere che offre una vista meravigliosa su un canyon che scende verso il mare, il Vallone dei Mulini.
Risalendo in sella alla moto, si scende verso sud e si fa una deviazione dalla SS145, che si dirama verso Via Capo sulla curva sinuosa che disegna il profilo dell’isola. Si fa tappa a Capo di Sorrento e ad una oasi paradisiaca: i Bagni di Regina Giovanna, delle piscine naturali
La tappa successiva, però è davvero vicina. Si tratta di uno dei luoghi più affascinanti dell’intera Costiera Sorrentina. Alla punta di Capo di Sorrento si trovano i Bagni Regina Giovanna, un vero angolo di paradiso.
Ed ecco che si raggiunge l’estrema propaggine della penisola sorrentina: Punta Campanella, un promontorio di roccia calcarea che si tuffa nel mare e che, nel 1997, è diventata area marina protetta. Una sosta per ammirare il panorama e il mare che divide il golfo di Napoli dal golfo di Salerno, per poi ripartire verso la strada statale.

Sant’Agata sui Due Golfi e Nerano: la fine del viaggio

Dopo questa lunga ma stupenda passeggiate alla punta estrema della penisola sorrentina, si prende la direzione di Sant’Agata sui Due Golfi, lungo la statale SS145. Il paesaggio è abbracciato dal Golfo di Napoli col Vesuvio, e dall’altro da quello di Salerno con le isole dei Galli e la Costiera Amalfitana. Il paese di Sant’Agata è piccolo e suggestivo, con il Monastero del Deserto, costruito sulla collina dai frati Carmelitani. Vale la pena fermarsi ad ammirare l’altare in marmo e madreperla della Chiesa di Santa Maria delle Grazie. A pochi km da Sant’Agata si trova Nerano, che accoglie il rombo della moto nell’iconica Costiera Amalfitana. Di Nerano sono noti la spiaggia, le grotte marine e, ovviamente, il centro storico davvero delizioso.

Il giro della costa di Sorrento in moto è concluso, ma la SS145 si intreccia con la SS163, la celebre “Nastro Azzurro” che attraversa la bellissima Costiera Amalfitana. A questo punto, si può scegliere di tornare verso Castellammare di Stabia e proseguire verso Positano, Amalfi e gli altri, meravigliosi paesi dei litorali più amati dai viaggiatori.

 

Photo Credits
Foto di Acquario51 da Wikimedia

Articoli correlati

1 Febbraio 2024

Cosa Fare

San Valentino a Ischia: ecco cosa fare

25 Agosto 2023

Cosa Fare

Procida in kayak: un’idea per la tua vacanza

9 Luglio 2020

Cosa Fare

Cosa fare a Ischia la sera: 6 idee per chi è in cerca di divertimento

Prenota su TraghettiPer e viaggia in traghetto al miglior prezzo

Metodi di pagamento
Certificazioni