Capri isola inclusiva: tutte le informazioni per organizzare un viaggio accessibile per i disabili

L’isola di Capri, perla del Golfo di Napoli, è una delle isole più belle d’Italia. Il suo porto colorato, le spiagge da sogno e le strette stradine del centro storico che si inerpicano verso giardini rigogliosi sono solo alcune delle immagini evocative che hanno fatto innamorare tantissimi viaggiatori in tutto il mondo, ma possono rivelarsi ostacoli insidiosi per chi è portatore di disabilità. Date le ripide salite, infatti, potrebbe non essere semplice visitare Capri senza un accompagnatore, soprattutto per chi ha dei deficit motori o si sposta in carrozzina. È possibile tuttavia prendere un traghetto verso l’isola di Capri e visitare questa magnifica destinazione scegliendo itinerari accessibili e scoprendone il valore storico e culturale, oltre che per godersi dei paesaggi più belli del Mediterraneo.

 

Capri isola inclusiva, tutte le informazioni per organizzare un viaggio accessibile per i disabili:

 

Dove bisogna imbarcarsi per andare a Capri?

Il porto di Capri è collegato con moltissime località della costiera amalfitana e con altre isole del Golfo di Napoli.
Da Napoli, la compagnia di navigazione Caremar mette a disposizione traghetti e motonavi veloci che impiegano da 1 ora e 30 minuti a soli 30 minuti per arrivare all’isola.
È possibile scegliere anche tratte collegate ai porti di Salerno e Castellammare di Stabia con due ore di traversata grazie agli aliscafi delle compagnie Alilauro e SNAV. Se si desidera partire dalla costiera amalfitana, Sorrento è la località più vicina da cui prendere un traghetto verso Capri, e offre anche diverse partenze giornaliere e opzioni di viaggio. La traversata dura circa 30 minuti ed è garantita dalle compagnie Alilauro, Caremar, SNAV e NLG.
Capri è collegata anche con le bellissime località Positano e Amalfi grazie agli aliscafi attivi nei mesi più caldi, da aprile a ottobre, tramite traversate di circa 50 minuti con le compagnie SNAV e Alilauro.

 

Prenotare un traghetto verso Capri per persone con disabilità o mobilità ridotta

Accedendo al nostro sistema di prenotazione traghetti verso l’isola di Capri è possibile acquistare un biglietto a prezzi convenienti. Inserendo i dati di viaggio e accedendo alla scelta della tratta preferita e alle informazioni sui passeggeri, è possibile indicare la presenza di persone a mobilità ridotta selezionando la spunta PMR. Inoltre, è possibile richiedere informazioni al momento della prenotazione contattando il nostro call center 0565 960130. Per ricevere assistenza durante le procedure di imbarco, è sufficiente rivolgersi al personale di bordo che sarà a disposizione per eventuali esigenze specifiche.

Tutti i traghetti sono dotati di ascensori che collegano i garage ai ponti delle navi e di passaggi adatti ai viaggiatori con qualsivoglia problema di deambulazione. Ricordiamo, tuttavia, che per i traghetti con destinazione località del Golfo di Napoli non è possibile prenotare cabine, nemmeno quelle adatte ai disabili, poiché non è previsto il pernottamento sui vettori. I passeggeri potranno sistemarsi sulle poltroncine non numerate o nelle aree comuni.

 

Itinerari accessibili per portatori di disabilità

Prima di scoprire cosa fare a Capri e quali attività sono perfette anche per viaggiatori con disabilità o mobilità ridotta, è bene ricordare che nei mesi estivi (dalla metà di marzo ai primi di novembre) non è possibile portare sull’isola il proprio veicolo. Solo i residenti sono autorizzati a spostarsi con l’auto.

Il modo migliore per esplorare le meraviglie di Capri è con un tour in barca lungo la costa, le formazioni rocciose e le grotte suggestive dell’isola. I tour organizzati che partono dal porto di Marina Grande sono accessibili a disabili e persone in carrozzina, e permettono di ammirare i più bei paesaggi del mediterraneo, tra gli imponenti faraglioni e la Grotta Azzurra (dentro cui si può entrare solo previo biglietto pagato in loco all’ingresso). Se invece si amano le classiche vacanze in spiaggia, l’unica davvero accessibile per tutti è quella di Marina Grande, che è dotata di apposita passerella sul tratto iniziale del litorale per un accesso facilitato nell’acqua. Il tratto di costa offre diverse opzioni tra stabilimenti privati attrezzati.

Ad Anacapri è possibile fare una passeggiata suggestiva a via Giuseppe Orlandi, vivace e colorata, poiché dotata di numerose aree pedonali e di servizi igienici per portatori di disabilità.

Infine, è possibile dedicare una giornata per un’escursione divertente sul monte Solaro, poiché è disponibile il servizio di noleggio joelette, ossia dei mezzi di trasporto appositamente pensati per consentire ai portatori di disabilità di percorrere i sentieri immersi nella natura e ammirare i panorami meravigliosi di Capri.

 

Photo Credits
Foto di Diego Fiore da Canva

Articoli correlati

4 Marzo 2024

News e Info

Golfo di Napoli: Come muoversi comodamente tra Procida, Capri e Ischia

4 Settembre 2023

News e Info

Come muoversi in Costiera Amalfitana: una guida pratica

27 Marzo 2023

News e Info

L’Abbazia di san Michele Arcangelo a Procida

Prenota su TraghettiPer e viaggia in traghetto al miglior prezzo

Metodi di pagamento
Certificazioni