Gli gnocchi alla sorrentina, un piatto simbolo della tradizione campana

Gli gnocchi alla sorrentina sono un primo piatto simbolo della tradizione gastronomica campana. Il segreto della loro ricetta è semplicissimo. Questa si basa sull’utilizzo di pochi semplici ingredienti, ma tutti di altissima qualità: patate, pomodoro, parmigiano, fiordilatte e basilico. Gli gnocchi alla sorrentina incarnano al meglio i sapori del Mediterraneo, il loro condimento filante e la loro gratinatura croccante li rende irresistibili. Solitamente si servono in un vasetto monoporzione di terracotta tradizionalmente noto come “pignatiello”. Sono il piatto perfetto per un pranzo della domenica in famiglia, tra amici, e non solo.

Gli gnocchi alla sorrentina, un piatto simbolo della tradizione campana :

 

Storia e leggenda degli gnocchi alla sorrentina

Pare che gli gnocchi alla sorrentina sia un piatto molto antico. Ovviamente, per l’arrivo delle patate e dei pomodori in Europa dobbiamo aspettare il XVI secolo, periodo in cui è iniziata l’importazione di questi alimenti dalle Americhe. Secondo la leggenda, gli gnocchi sembrerebbero nati in Campania, più precisamente a Sorrento, a piazza Tasso. Un cuoco sorrentino si era messo a studiare il nuovo tubero, provando a utilizzare le patate in vari modi. Le patate si prestavano molto bene ad essere lavorate a mano e con un po’ di farina creavano un impasto straordinario. Purtroppo questo era troppo molle per creare della pasta, quindi il cuoco aveva deciso di creare dei tocchetti tondeggianti a forma di nocciola (da cui deriva il termine “gnocco”). Una volta bolliti, questi mantenevano la loro forma e una consistenza perfetta. Il successo è immediato. Si racconta che un abate di campagna abbia mangiato così tanti gnocchi da sentirsi male e restare soffocato. Da qui deriverebbe il soprannome che i campani hanno dato agli gnocchi, quello di “strangulaprievete” (strangolapreti). Tuttavia, secondo i linguisti questa espressione potrebbe essere ancora più antica e derivare direttamente dal greco, ovvero dai termini “strongulos” e “preptos”, che indicano un corpo sferico.

 

La ricetta degli gnocchi alla sorrentina

Vediamo ora come preparare questa specialità:

INGREDIENTI PER 4-5 PORZIONI

  • Un chilo di gnocchi di patate
  • 600 grammi di passata di pomoro
  • 2 mozzarelle fiordilatte da 125 g ciascusa
  • Olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • Basilico
  • Parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Pepe
  • Sale

 

PREPARAZIONE:

  1. Prima di qualsiasi altra cosa è fondamentale tagliare la mozzarella a dadini, lasciandola a scolare in un colino dalle maglie sottili.
  2. Nel frattempo si può far indorare uno spicchio d’aglio nell’olio, utilizzando una padella antiaderente. Una volta raggiunto il giusto livello di doratura può essere rimosso. A questo punto si può unire il pomodoro, insaporendolo con sale, pepe, basilico ed eventualmente con un pizzico di zucchero. Lasciar bollire il sugo per una decina di minuti, mescolando con cura.
  3. Nel frattempo occorre lessare gli gnocchi in acqua bollente salata. Una volta venuti a galla, si consiglia di scolarli con un mestolo forato per unirli poi alla salsa di pomodoro in padella.
  4. Dopo che gli gnocchi sono stati conditi nel sugo in modo uniforme possono essere disposti nella pirofila o nel pignatiello, aggiungendo i dadini di mozzarella e il parmigiano grattugiato.
  5. Inserite gli occhi nel forno e lasciateli gratinare per 5-8 minuti in modalità grill a 250°. Ottenuta una croccante gratinatura sono pronti per essere portati in tavola.

Buon appetito!

 

Photo Credits:
Foto di De Gregorio Gennaro per Wikimedia

Articoli correlati

4 Marzo 2024

News e Info

Golfo di Napoli: Come muoversi comodamente tra Procida, Capri e Ischia

16 Ottobre 2023

News e Info

Capri isola inclusiva: tutte le informazioni per organizzare un viaggio accessibile per i disabili

4 Settembre 2023

News e Info

Come muoversi in Costiera Amalfitana: una guida pratica

Prenota su TraghettiPer e viaggia in traghetto al miglior prezzo

Metodi di pagamento
Certificazioni